2
mag 2015

La nostra società ha molti aspetti violenti. Vi è la violenza fisica, negli sport e negli stadi, quella della velocità, rappresentata dalle effrazioni stradali, quella contro le donne e i minori, contro le minoranze e i disabili.

L’aggressività e i comportamenti ostili e rabbiosi sono sia fisici, sia psicologici, sia di relazione.
E’ riconosciuto, negli studi sulla violenza, che i soggetti violenti e aggressivi, con alta percentuale hanno subito, a loro volta, nell’infanzia e nell’adolescenza, atti di violenza e di sopraffazione, se non abusi fisici o psichici.
Possibilità di formazione di gruppi di lavoro.

Incontro gratuito 7 maggio 2015 dalle h. 20.30 alle h. 23.00

Relatori: Dr.ssa Antonella Bindocci e Dr. Angelo Rovetta

I Commenti non sono disponibili